News COVID-19

Si riportano alcune precisazioni riguardo i Protocolli COVID in atto dal 1° maggio nelle manifestazioni FIPAV:

RETURN TO PLAY
Si specifica che la normativa sul Return To Play per gli atleti risultati positivi al Covid-19 non è stata modificata, pertanto rimane al momento in essere.

COVID MANAGER
Si ricorda che la figura del Covid Manager è ancora obbligatoria e dovrà essere inserita nel CampriSoc.

MASCHERINE FFP2
In tutte le manifestazioni sportive è obbligatorio per il pubblico indossare le mascherine FFP2; tale obbligo non persiste per i gruppi squadra e gli Ufficiali di Gara, a cui però viene fortemente raccomandato il suo utilizzo.

SALUTO - PRESENTAZIONE
La presentazione degli atleti, il saluto iniziale e quello finale verranno effettuati come nel periodo Covid.

CAMBIO CAMPO
Il cambio campo tra i set e alla metà del set decisivo torna ad essere obbligatorio e verrà effettuato come nel periodo Covid. 

In base al decreto legge 24 del 24 marzo 2022, Ordinanza del Ministro della Salute del 28 aprile 2022 e all’avviso del Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri datato 29 aprile 2022; dal 1° maggio l’unica restrizione legata COVID-19 che rimarrà in vigore sarà l’utilizzo della mascherina FFP2 da parte del pubblico in occasione di manifestazioni sportive al coperto fino al 15 giugno 2022.

La Federazione Italiana Pallavolo, pertanto, comunica che dal 1° maggio cesserà la validità dei PROTOCOLLI FEDERALI COVID-19, a eccezione dell’unica restrizione che riguarderà l’utilizzo della mascherina FFP2 per il pubblico in occasione di manifestazioni sportive al coperto fino al 15 giugno 2022. In virtù di questo, le società dovranno continuare a dotarsi della figura del Covid Manager, affinché controlli che venga rispettato l’utilizzo della mascherina negli impianti.

Chiarito questo punto, la Fipav invita comunque tutto il movimento pallavolistico a mantenere alta l’attenzione su diverse misure di prevenzione, quali:   

Distanziamento - Evitare il sovraffollamento, anche attraverso l’utilizzo di sistemi di prenotazione, specialmente all’interno di luoghi chiusi, mantenendo un distanziamento adeguato in riferimento alla tipologia di attività svolta.

Igiene delle mani - Messa a disposizione, all’ingresso e in più punti dei locali, di soluzioni per le mani, al fine di favorirne l’igienizzazione frequente da parte degli utenti.

Igiene delle superfici - Frequente igienizzazione di tutti gli ambienti, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza.

Aerazione - Rinforzo del ricambio d’aria naturale o attraverso impianti meccanizzati negli ambienti chiusi (es. mantenendo aperte, a meno che le condizioni meteorologiche o altre situazioni di necessità non lo consentano, porte, finestre e vetrate).

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la sezione del sito federale dedicata e il sito del Dipartimento dello Sport

https://guidapratica.federvolley.it/covid-19/faq

https://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/avviso-del-29-aprile-2022/

E' stato approvato con circolare del Ministero della Salute 3566 del 18 gennaio il Protocolo "Return to Play" della Federazione Medico Sportiva Italiana, per la ripresa dell’attività sportiva per gli atleti risultati positivi e guariti dal Covid-19.

Il protocollo è stato aggiornato in base alle più recenti evidenze medico-scientifiche in relazione all’infezione da SARS-CoV-2, che dimostrano come le complicanze cardiache (in particolare, la mio-pericardite) siano rare nei giovani atleti e si risolvano in genere favorevolmente in tempi relativamente brevi, anche in considerazione del fatto che gli atleti sono soggetti sani, essendo stati sottoposti periodicamente a screening per idoneità agonistica ai sensi della legislazione italiana. Il documento, in linea con le più recenti decisioni assunte dal Governo contro la diffusione dei contagi da Covid-19, tiene conto del mutato contesto sanitario nazionale e dell’avanzamento della campagna vaccinale.

L’obiettivo,  è quello di favorire la ripresa dell’attività sportiva dopo infezione da SARS-CoV-2 in condizioni di sicurezza per l’atleta, senza ulteriore aggravio del Sistema Sanitario Nazionale -già molto impegnato nella gestione dell’emergenza pandemica- e limitando gli esami diagnostici necessari e, di conseguenza, i costi a carico delle famiglie.

Sono stati, perciò, identificati i soli approfondimenti diagnostici essenziali, circoscritti in relazione all’età, alla presenza o meno di patologie individuate come fattori di rischio, allo status vaccinale, oltreché allo stadio clinico della malattia, nel massimo rispetto della tutela della salute degli atleti.

Il presente documento ha valenza scientifica, in quanto position statement della FMSI, società scientifica riconosciuta per la Medicina dello Sport dal Ministero della Salute. L’aspetto legislativo rimane di competenza del Ministero della Salute, a cui tale documento è stato inoltrato, unitamente al Dipartimento per gli affari regionali e le autonomie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Dipartimento per lo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri e al Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

Tutte informazioni sono disponibili nella sezione della Guida Pratica QUI

Si comunica che, a seguito della Consulta Regionale del 13 gennaio, è stata deliberata la proroga della sospensione di tutti i Campionati Territoriali fino al 30 gennaio compreso.
Nell'ultima settimana di gennaio verrà programmata una riunione online per le società, nella quale verranno illustrati i tempi e i modi di recupero delle gare rinviate. Per i Campionati giovanili verranno ripubblicate nelle prossime settimane le griglie con le nuove date.

Per quanto riguarda il Return to Play, la Federazione Italiana Pallavolo sta spronando il Ministero della Salute, insieme alle altre Federazioni Sportive, affinché il nuovo protocollo FMSI venga approvato.

La Federazione Medico Sportiva Italiana ha elaborato il nuovo protocollo “Return To Play” per la ripresa dell’attività sportiva per gli atleti risultati positivi e guariti dal Covid-19.

Il protocollo è stato aggiornato in base alle più recenti evidenze medico-scientifiche in relazione all’infezione da SARS-CoV-2, che dimostrano come le complicanze cardiache (in particolare, la mio-pericardite) siano rare nei giovani atleti e si risolvano in genere favorevolmente in tempi relativamente brevi, anche in considerazione del fatto che gli atleti sono soggetti sani, essendo stati sottoposti periodicamente a screening per idoneità agonistica ai sensi della legislazione italiana.

Il nuove documento con validità scientifica, a cui presumibilmente far seguito una Circolare del Ministero della Salute, redatto dalla Federazione Medico Sportiva sulla rivisitazione del protocollo Return to Play, in linea con le più recenti decisioni assunte dal Governo contro la diffusione dei contagi da Covid-19, tiene conto del mutato contesto sanitario nazionale e dell’avanzamento della campagna vaccinale.

L’obiettivo, in accordo con il CONI, è quello di favorire la ripresa dell’attività sportiva dopo infezione da SARS-CoV-2 in condizioni di sicurezza per l’atleta, senza ulteriore aggravio del Sistema Sanitario Nazionale, già molto impegnato nella gestione dell’emergenza pandemica, e limitando gli esami diagnostici necessari e, di conseguenza, i costi a carico delle famiglie.

SI RICORDA CHE IL DOCUMENTO E' INDIRIZZATO AI MEDICI DELLO SPORT, CHE SULLA BASE DELLO STESSO, RESTANO RESPONSABILI DELLA DEFINIZIONE DEL PERCORSO DI RIENTRO PER OGNI SINGOLO ATLETA.

Tutte informazioni sono disponibili nella sezione della Guida Pratica QUI

Il documento completo con il protocollo aggiornato è disponile QUI

Sono disponibili on line, nella sezione Guida Pratica, gli aggiornamenti dei protocolli COVID relativamente alle attività federali.
La documentazione aggiornata è disponibile al seguente link: https://guidapratica.federvolley.it/covid-19

Potete trovare la documentazione sempre aggiornata anche sul nostro sito, sotto il Menu CAMPIONATI -> Indizioni -> Stagione 2021/2022

La Federazione Italiana Pallavolo, valutata la situazione dell’attività sportiva in considerazione dell’attuale contesto pandemico e dei conseguenti provvedimenti governativi in materia di restrizioni finalizzate a prevenire il contagio da COVID-19, ha discusso al proprio interno su quali possano essere le giuste misure da adottare in questo nuovo delicato momento.
Tema di particolare interesse per il movimento pallavolistico e quindi oggetto di attenta valutazione è stato soprattutto quello inerente l’obbligo di Green Pass rafforzato (vaccinati mono dose dopo 15gg dall’effettuazione, bi-dose e booster; guariti da Covid-19 negli ultimi sei mesi) per lo svolgimento di sport di squadra e di contatto ad ogni livello.

Al termine di una serie di incontri e date anche le indicazioni di supporto scientifico del medico federale, la FIPAV ha stabilito quanto segue:
1. Campionati Nazionali di Serie B: non è prevista alcuna sospensione totale, ma l’attività continuerà seguendo lo schema previsto dai protocolli, rinviando le gare a data da destinarsi laddove non ci siano le condizioni di sicurezza per poter giocare. Sarà cura del Settore Campionati aumentare ulteriormente il livello di attenzione nei confronti delle società, dando tutto il supporto possibile e verificando lo status delle singole situazioni.
2. Campionati di categoria: sospensione per tre settimane (fino al 23 gennaio quindi) delle gare con l’intento, dunque, di monitorare ulteriormente l’impatto dell’aumento dei contagi sull’attività societaria e soprattutto per consentire alle società di potersi organizzare al meglio rispetto all’obbligo di green pass rafforzato per tutti gli atleti al di sopra dei 12 anni. Così facendo si fornirà del tempo utile per poter procedere con l’ormai fondamentale vaccinazione e la regolarizzazione delle singole posizioni rispetto al green pass rafforzato. Resta confermata la possibilità di allenamento, sempre con il vincolo del green pass rafforzato.
3. Campionati di Serie Regionali e Territoriali: si dà mandato alle consulte Regionali di analizzare attentamente la situazione locale in termini di pandemia e prendere le eventuali necessarie misure per la prosecuzione o meno delle gare, assumendo i necessari provvedimenti deliberativi, da trasmettere per opportuna conoscenza al Settore Campionati.

Nella Consulta Regionale tenutasi ieri sera alla presenza dei quattro Presidenti Territoriali e allargata all'intero Consiglio Regionale è stato deliberato, in considerazione dell'alta diffusione della variante omicron, di sospendere precauzionalmente i campionati regionali di Serie C e D M/F fino al 16 gennaio compreso, e tutti i Campionati di Serie fino al 23 gennaio compreso, in attesa di valutare l'evoluzione della situazione pandemica.

Parallelamente a queste indicazioni, saranno pubblicati i protocolli aggiornati alla luce delle nuove normative vigenti, che principalmente variano per:
A. Obbligo di green pass rafforzato.
B. Pubblico al 35% della capienza massima
C. Obbligo di FFP2 all’interno degli impianti e delle palestre (pubblico, atleti, dirigenti, tecnici nel rispetto delle norme protocollari).

SI RICORDA CHE PER QUALUNQUE DUBBIO E/O INFORMAZIONE E' OBBLIGATORIO UTILIZZARE L'INDIRIZZO EMAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In attesa del Comunicato Federale che verrà pubblicato nelle prossime ore, Il CT Firenze, a seguito della call tenutasi con i Presidenti Territoriali della Toscana e del Presidente Regionale, preannuncia che tutte le gare Territoriali (di Categoria e di Serie) in programma nei prossimi giorni verranno rinviate.
In osservanza del Decreto Legge 221 del 24 dicembre 2021 si ricorda che è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo Ffp2 da parte di tutti coloro che entrano in palestra.
Inoltre, così come previsto dalla normativa, gli atleti Under 12 continuano a non avere l'obbligo del Green Pass.
Per quanto riguarda il Return to Play, di competenza esclusiva di FMSI e Ministero della Salute, si comunica che il Comitato ha già evidenziato la problematica agli organi superiori.

Per ulteriori domande vi preghiamo di attendere le prossime ore quando vi forniremo informazioni più dettagliate.

Claudia Frascati

Presidente CT FIPAV Firenze

Mercoledì, 29 Dicembre 2021 17:07

Gare Campionati di Categoria e Serie di Gennaio

Il CT Firenze, a seguito della call tenutasi ieri con i Presidenti Territoriali della Toscana, del Presidente Regionale e dei vice-Segretario Generale Stefano Bellotti, vista la situazione epidemiologia, comunica che l'11° giornata dei Campionati di Serie, prevista per il we 8-9 gennaio, e le gare valevoli per i Play off e i "gironcini piazzamento" dei Campionati Territoriali di Categoria, il cui inizio è previsto per il 12/01, potranno subire delle variazioni. All'inizio della prossima settimana, in cui è prevista un'ulteriore call, la COGT ufficializzerà tali modifiche.


Si ricorda che gli allenamenti non sono vietati, ma si raccomanda di svolgerli solo là dove vi siano le dovute condizioni di sicurezza. Inoltre, così come previsto dalla normativa, gli atleti Under 12 continuano a non avere l'obbligo del Green Pass.

Claudia Frascati

Presidente CT FIPAV Firenze

Sono disponibili on line nella consueta sezione della Guida Pratica i protocolli per lo svolgimento delle attività federali; la documentazione è stata aggiornata in base agli attuali riferimenti normativi: il decreto legge 172 del 26 novembre 2021 e l’Avviso del Dipartimento per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri del 28 novembre 2021.

I file aggiornati sono disponibili anche sul nostro sito nel menu CAMPIONATI -> Indizioni -> Stagione 2021-2022

Si precisa che in zona bianca e gialla il Green Pass Rafforzato sarà necessario esclusivamente per gli spettatori (non per i gruppi 1, 2 e 3).
In zona arancione, invece, l'obbligo del Green Pass Rafforzato è esteso anche a tutti coloro che svolgono attività.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
7
8
9
14
15
17
18
21
22
25
26
28
29
31